Roma, 15 Maggio 2014

OGGETTO: “Roma libera di rinascere”. Invito al gran gala per i 70 anni dalla liberazione di Roma, con cena, concerto, sfilata e tavola rotonda: “Italia-Usa: 5 giugno 1944 – 5 giugno 2014. Nulla è stato più come prima”. Martedì 10 giugno 2014, Hotel Excelsior Westin di Roma.

Illustre Socio,

sono lieta di invitarLa al gran gala, dal titolo “Roma libera di rinascere”, che l’Associazione culturale “L’Alba del Terzo Millennio”, di cui sono presidente, ha organizzato per festeggiare il settantesimo anniversario della liberazione di Roma.

Sarà una festa con 150 ospiti riuniti per ribadire il rapporto profondo che lega l’Italia e gli Stati Uniti d’America nel ricordo di una giornata a partire dalla quale nulla è stato più come prima. Smoking, naturalmente, per gli uomini, mentre le signore potranno esprimere tutta la loro creatività sfoggiando una mise anni ‘40/’50.

L’evento, che si terrà martedì 10 giugno 2014 nello storico Hotel Excelsior Westin di Roma, si propone di ricordare quelle ore, tra il 4 e il 5 giugno 1944, che sono state determinanti per il futuro del nostro Paese; di esaltarne il valore storico e sociale, soprattutto per il potente e positivo impatto emotivo che ebbero, sui romani prima e su tutti gli italiani poi, non solo come agognato atto di liberazione ma anche come straordinaria occasione di rinascita.

In apertura, una tavola rotonda ne approfondirà gli aspetti culturali e gli influssi sui nostri costumi, dalla musica all’alimentazione, dalla moda alla politica... e, soprattutto, l’informazione che ritrova la libertà di critica e d’espressione e che, già nelle prime ore del giorno dopo, vede riaprire i battenti delle testate storiche e tiene a battesimo nuovi fogli.

Tra i relatori è prevista la partecipazione di Lucio D’Ubaldo, presidente Fondazione Italia-Usa, e di Giovanni Castellaneta, emerito ambasciatore italiano a Washington, attuale presidente Sace; siamo in attesa di ricevere conferma della presenza dell’ambasciatore americano a Roma, John Phillips.

L’attore Vincenzo Bocciarelli chiuderà il dibattito con la lettura di un brano tratto da “L’uomo che non c’era”, romanzo di Lucilla Quaglia ambientato proprio in quegli anni, tra l’Italia e l’Amrica.

A seguire, sarà servita una raffinata cena placeè nella Sala Borghese e, subito dopo, gli ospiti saranno invitati ad assistere ad un concerto con le più celebri musiche americane dell’epoca, al quale parteciperanno le cantanti Daniela Terreri e Emy Persiani. Al termine si darà il via alle danze e tutti saranno coinvolti dai ritmi che nell’immediato dopoguerra impazzavano nelle case e nelle sale romane, divertendo giovani e meno giovani e aprendo la strada a quella che in Italia sarebbe stata una nuova era della musica.

Per tutta la serata, un maxischermo manderà le commoventi e suggestive immagini degli americani accolti festosamente dai romani montate con documenti e illustrazioni storiche di quei momenti indimenticabili.

Durante la serata, lo stilista Luigi Bruno proporrà una suggestiva sfilata di abiti in stile anni ‘40/’50 e le splendide modelle sfoggeranno le sofisticate acconciature d’epoca, realizzate da Natalino Candido.

Un momento della serata di grande spessore culturale, a testimonianza del profondo legame, della fattiva collaborazione e delle infinite potenzialità che, dal 5 giugno 1944, caratterizzano le relazioni italo-americane, sarà un collegamento in videoconferenza che vedrà Roma e New York unite idealmente a settant’anni dalla liberazione; “Roma libera di rinascere”, infatti, s’incontrerà con “Destinazione Italia” che, all’Italian Academy della Columbia University, presenta un grande evento organizzato dalla Fondazione Carnovale sulla “Cooperazione universitaria Italia – Usa: Il ruolo dell’Università italiana “Sapienza” di Roma a New York; la creazione di centri di eccellenza e la musica lirica”, con il patrocinio dell’Università di Roma “Sapienza”, Facoltà di Medicina e chirurgia, e con il sostegno di Enit (Ente Nazionale Italiano per il Turismo) attraverso le Direzioni generali di Roma e di New York e la Direzione generale per il Turismo presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.

Il gran gala per “Roma libera di rinascere”, fortemente voluto dall’associazione “L’Alba del Terzo Millennio”, si inserisce nell’ambito delle numerose e prestigiose iniziative culturali che saranno organizzate dal “Centro per la promozione del libro” nell’arco di tutta l’estate 2014, tra le quali ricordiamo l’ormai storica mostra itinerante: “Roma liberata” – per quest’anniversario inserita nel progetto “Italia liberata/Europa liberata” – il cui percorso espositivo illustrerà gli aspetti di costume, l’arrivo dei primi film americani, la libertà di stampa, la nascita di decine di quotidiani e periodici nell’estate 1944, il fermento culturale, le prime mostre d’arte contemporanea: praticamente un’estate romana “ante litteram”.

Per ricordare i profumi e i sapori dell’immediato dopoguerra, Sara Iannone ha voluto organizzare numerose piacevolissime sorprese per tutti i suoi invitati, compresi alcuni angoli per la degustazione dei più celebri prodotti dell’epoca. Ci sarà anche una riffa con la quale, i più fortunati, potranno aggiudicarsi premi prestigiosi.

Il gran gala vede la partecipazione delle realtà più significative rappresentanti dei rapporti italo-americani ed è appoggiato dalla partecipazione di numerosi e autorevoli media-partner che ne garantiranno un’ulteriore e capillare diffusione mediatica.

Il contributo per la partecipazione all’evento è di Euro 100,00 a persona, da corrispondere via bonifico bancario all’IBAN: IT 65 U 02008 05324 000401403772 oppure, previo appuntamento, direttamente nella segreteria dell’Associazione “L’Alba del Terzo Milennio”, in piazza del Parlamento, 36 (06.6868616 cell.366.4910426).

Con l’auspicio di averLa nostro gradito ospite, sono lieta di porgerLe i miei saluti più cari.

Sara Iannone
Il Presidente